CATEGORIA

Persona Giuridica

Privacy

Portale Confsport Italia

Portale Confsport Italia

ADESIONE E TESSERAMENTO

Formazione

Organo della Confsport Italia A.S.D.R. preposto alla Formazione
e agli Stage

Organo della Confsport Italia A.S.D.R. preposto alla Formazione e agli Stage

Una App Sportivamente Educativa

Una App Sportivamente Educativa

Together for Europe

Together for Europe

GAF GAM Lazio. Autunno Cup 2020

Pubblichiamo il Protocollo per il contrasto e contenimento della diffusione del virus Covid 19 per Autunno Cup che si svolgerà il 28-29 Novembre 2020 alla Vertigo Roma! di Via Antonio Segni 15 a Ciampino.

Protocollo Anti Covid-19

Adesione Gratuita 2020 e 2021 – Normativa

A seguito del comunicato relativo all’Adesione gratuita alla Confsport Italia ASDR per gli anni 2020 e 2021 e a fronte delle richieste di specifiche ricevute da parte di molteplici Associazioni, pubblichiamo una sintesi della prossima Normativa Generale che include i dettagli relativi alle modalità di Adesione/Riadesione gratuita e la tabella di riferimento con le nuove tariffe per i tesseramenti

Attenzione: il codice di gratuità che troverete all’interno della Normativa va inserito, nell’area Società, sezione 6.Adesione, nella finestra in alto a destra denominata Cod. agevolazione, solo ed esclusivamente prima di cliccare sul tasto verde Invia Richiesta di Adesione.  E’ assolutamente necessario seguire tale procedura.

NORMATIVA 2020

Finanziamenti a fondo perduto per le ASD e le SSD

Pubblichiamo la  Circolare n°20-2020 Prot.n°355 del 15/06/2020 per l’accesso ai finanziamenti a fondo perduto per le A.S.D. e le S.S.D. e relativa documentazione.

Inviare il modulo debitamente compilato in formato .DOC  a info@confsportitalia.it. 

Circolare n°20-2020- Criteri per l’accesso ai finanziamenti a fondo perduto ASD_SSD

DICHIARAZIONE CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO GOV

allegato-1-criteri-per-laccesso-ai-finanziamenti

COVID19 – Linee Guida per l’attività sportiva

Pubblichiamo le Linee Guida per l’attività sportiva di base e motoria e per lo svolgimento degli allenamenti per gli sport individuali e di squadra emanati ai sensi del DPCM del 17.05.2020.

Linee Guida attività sportiva e base e riapertura

 

 

 

Comunicato Ufficiale 05/03/2020

Preso atto del DPCM del 4 marzo 2020 della Presidenza del Consiglio dei Ministri, riguardante le misure per il contrasto e il contenimento sull’intero territorio nazionale del diffondersi del Coronavirus (COVID-19), pubblichiamo il Comunicato Ufficiale del Presidente della Confsport Italia A.S.D.R., Paolo Borroni.

Comunicato Ufficiale 05.03.2020

DPCM_04_03_2020

COMUNICAZIONE IN MATERIA DI CONTENIMENTO E GESTIONE DELL’EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-2019

In attesa di nuove disposizioni da parte del Governo in merito al contenimento e alla gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-2019, comunichiamo che a partire da oggi 04 marzo 2020, e fino a nuove disposizioni, tutte le manifestazioni sportive in programma della Confsport Italia A.S.D.R. si svolgeranno a porte chiuse. Pertanto, l’accesso all’impianto sarà consentito solo ed esclusivamente a dirigenti, tecnici e atleti regolarmente tesserati, che dovranno esibire la tessera associativa al personale presente all’ingresso dell’impianto dove si disputerà l’evento.

Non sarà, quindi, permesso l’ingresso ad accompagnatori e/o genitori.

Certi della Vostra collaborazione e comprensione, Vi invitiamo ad attenervi scrupolosamente alla suddetta direttiva per garantire il regolare svolgimento delle manifestazioni sportive.

Ulteriore proroga Decreto Balduzzi

L’articolo 48, comma 18 del Decreto Legge n. 189 del 17 ottobre 2016 aveva previsto che l’obbligo di dotarsi di defibrillatore – imposto dall’art. 5, comma 5 del Decreto Ministeriale del 24 aprile 2013 attuativo del Decreto legge 158/12 (cosiddetto Decreto Balduzzi) – venisse posticipato al 1° gennaio 2017. La Legge n. 229 del 15 dicembre 2016 di conversione di tale D.L. 189/2016 (Pubblicata sulla Serie Generale n. 294 del 17 dicembre 2016 ed entrata in vigore il 18 dicembre 2016) ha modificato il citato comma 18 dell’art. 48, prevedendo che le parole: «fini alla data del 1° gennaio 2017» siano sostituite dalle seguenti: «fino alla data del 30 giugno 2017».  Le Associazioni e le Società Sportive avranno quindi ulteriori sei mesi di tempo per mettersi in regola con l’obbligo di dotarsi di defibrillatore. Al di là dei decreti e delle date che, di volta in volta vengono rimandate, quello che ci sentiamo in obbligo di consigliare vivamente è di dotarsi di un defibrillatore che ricordiamo, può essere fondamentale per salvare una vita!

Per approfondimenti clicca qui!

Enti sportivi: le conseguenze se si viola l’obbligo di tracciabilità

Riportiamo un articolo pubblicato su FiscoOggi.it (http://www.fiscooggi.it) relativo alle conseguenza, per gli Enti sportivi, in caso di violazione dell’obbligo di tracciabilità.

FfiscoOggi.it: enti sportivi

Circolare CONI del 2 aprile 2014: DL n.39 del 04/03/2014

Pubblichiamo la circolare emanata dall’Ufficio Coordinamento Attività Politiche e Istituzionali relativa all’attuazione della direttiva 2011/93/UE relativa alla lotta contro l’abuso e lo sfruttamento sessuale dei minori e la pornografia minorile, che sostituisce la decisione quadro 2004/68/GAI.

Circolare CONI del 02-04-2014

 

Min.Lavoro: vigilanza – società ed associazioni sportive dilettantistiche

 

La Direzione Generale per l’Attività Ispettiva del Ministero del Lavoro ha pubblicato la circolare n. 37  del 21 febbraio 2014, recante per oggetto “Società ed associazioni sportive dilettantistiche – vigilanza – indicazioni operative” destinata alle Direzioni regionali e territoriali del lavoro e all’INPS.

Il contenuto della circolare riconosce le tesi da sempre sostenute dall’organizzazione sportiva secondo le quali le attività svolte dalle SSD e ASD di cui all’art. 90 della Legge 289/2002, iscritte nell’apposito Registro del C.O.N.I., possono applicare il regime agevolato di cui all’art. 67, comma 1, lettera m) del T.U.I.R. ai compensi erogati nell’esercizio diretto di attività sportiva dilettantistica, ivi compresa l’attività di formazione, didattica, preparazione e assistenza all’attività sportiva dilettantistica.

La circolare ribadisce anche che il trattamento di favore trova applicazione anche nei rapporti di collaborazione coordinata e continuativa di carattere amministrativo-gestionali di natura non professionale che rientrano nelle funzioni legate ai compiti tipici di segreteria (raccolta iscrizioni, contabilità, prima nota, cassa) purché non richiedano particolari conoscenze di natura tecnico-giuridiche tipiche del professionista.

Min. Lavoro Circolare n. 37 del 21/02/14